Riflessioni Sul Consumo Responsabile al tempo del Covid-19

Purtroppo questo virus ci ha colpiti proprio in piena primavera, in tutta la sua bellezza. Ci sono  momentaneamente precluse passeggiate, attività di ogni genere, cene e aperitivi. Non per questo però dobbiamo rinunciare al piacere di un buon calice di vino o di un aperitivo casalingo, cui magari dedicare una attenta preparazione e presentazione. 

Tra le poche cose che ancora possiamo fare, difatti, rimane ancora la possibilità di allietare la nostra serata sorseggiando il nostro vino preferito davanti un bel film, leggendo un buon libro o discorrendo in famiglia. Senza, ovviamente, cadere nell’abuso di esso e ricordando di fare esercizio fisico ogni qualvolta possibile. 

Sono numerosi i piccoli negozi di prossimità e le enoteche che, reagendo in maniera propositiva a questa emergenza, si sono rapidamente attrezzati per la consegna a domicilio, fra cui vini selezionati.

Per coloro che stanno attualmente trascorrendo la quarantena con la famiglia, potrebbe essere una preziosa occasione per affrontare con i ragazzi un tema sicuramente molto sentito e solitamente difficile da affrontare: il consumo responsabile del vino ed in generale delle bevande alcoliche.

Il consiglio è di affrontare l’argomento con calma, predisponendosi all’ascolto delle opinioni dei ragazzi e documentandosi preventivamente ed adeguatamente sul tema.

In tempi di “regole”, in cui i ragazzi hanno riscoperto il valore di una parola prima molto osteggiata, occorre quindi sottolineare loro l’importanza di rispettare la norma che vieta il consumo di bevande alcoliche prima dei 16 anni, per i gravi effetti che potrebbe avere sul loro sviluppo psico-fisico ancora in evoluzione.

Per i più grandi, occorre far comprendere che una degustazione di un calice di vino di qualità, di cui magari si approfondisce la storia della produzione e del suo territorio e le caratteristiche del vitigno, è ben altra cosa dal consumo smodato di bevande alcoliche di pessimo livello che possono ritrovarsi a vedersi offrire in compagnia, e qui capire come “defilarsi” con stile. 

E’ altrettanto fondamentale affrontare il tema della sobrietà alla guida, perché ci sono errori nella vita che non ci consentono un recupero “in corner”…

Il vino è parte integrante della nostra storia e identità nazionale, se vogliamo che i giovani sappiano gestire in sicurezza la loro libertà e si avvicinino al vino con il giusto approccio, con curiosità e rispetto, occorre un grosso impegno da parte di tutti per accrescere la cultura enologica.

Puoi trovare alcuni approfondimenti sui seguenti siti:

www.beviresponsabile.it/

www.wineinformationcouncil.eu