Terre del Barolo

Uno dei prodigi del Piemonte è la cantina Terre del Barolo di Castiglione Falletto, nata tra le vigne che danno origine ad uno dei vini più blasonati del mondo, il Barolo. Una casa dei contadini, perché tali sono rimasti i trecento soci che compongono quella famiglia; ogni socio vive la terra, la coltiva e la nutre, ogni casata con la sua cultura, la sua storia e le sue abitudini dà un valore aggiunto, che va a riempire di avvenimenti quella realtà.
Questo è la cantina Terre del Barolo.

La magia di un popolo di lavoratori che ha fatto di quel vino un miracolo, un miracolo che vede nella vendemmia la sua sublimazione quando il grappolo abbandona la vigna e va a riposare nel legno. Nel riposo si determinerà la grande annata che arriva da una terra speciale dove un insieme di viticoltori ha dato dignità al vino.

Questa piccola storia, quasi una favola, ha fatto sì che molti coltivatori nel passato non abbandonassero il loro podere, quella grande idea ha garantito il decoro, ha dato lustro e grandezza al lavoro.

Oggi quelle uve, quel vino sono diventati un simbolo dell’italianità e quella cantina un punto di riferimento culturale per un piccolo mondo antico che conserva il passato e dona alla modernità un emblema.